CASA VIA GRAMSCI

CERTALDO (FI) ITALIA
2008-2010

Dall’unione di due unità è stato ricavato un unico spazio abitativo su tre piani, adatto a soddisfare le esigenze di una famiglia. I lavori sono stati orientati a valorizzare i tratti più caratteristici dell’esistente, come la scala originale dei primi del novecento che unisce i tre livelli, recuperata e reinventata. Un elemento del passato che rivive nella nuova abitazione. La scala, in resina di colore grigio, è invece il segno della nuova distribuzione dello spazio, che vede al piano inferiore una prima zona giorno ed uno studio con il relativo bagno, mentre al piano primo abbiamo la zona giorno principale con le camere ed il bagno. Al secondo piano abbiamo invece un unico ambiente che costituisce la mansarda con affaccio sui due terrazzi a tasca ed un bagno. Il progetto interviene con un’idea volumetrica a doppio volume solo nella zona del soggiorno, da cui parte il collegamento fra il piano primo e secondo: la scala esistente, le linee minimalistiche con la resina a pavimento, il colore bianco delle pareti e la luce che arriva dalla copertura creano un aspetto semplice e raffinato ma insolito per la tipologia di casa.

Che interessi una o più stanze della casa, le pareti, gli arredi o il pavimento, il bianco è il colore che meglio sa far splendere gli interni riflettendo la luce proveniente dall’esterno. Come in questo caso, dove i toni chiari avvolgono le superfici dell’abitazione, priva di accenni a qualsiasi tinta vivace. Sicura nella sua eleganza monocromatica è questo loft nei dintorni di Firenze, progettato dall’Architetto/Designer Alessandro Bruni a reinterpretare la perfezione e l’armonia dello spazio domestico contemporaneo. All’interno domina il senso di leggerezza, reso interessante dalla modernità dell’open space. Per la sua capacità di dilatare lo spazio, il bianco è stato scelto come colore guida, declinato in più sfumature, che vanno dalle pareti a ogni singolo arredo, grazie alle texture dei diversi materiali. La luce del mattino entra noncurante dalle finestre senza tende e impasta di bianco l’atmosfera rarefatta dell’appartamento su tre piani di centottanta metri quadri all’interno del centro urbano di Certaldo (FI). Ovunque un senso di ricercatezza, cifra stilistica del lavoro di interior designer di Alessandro Bruni.

esterni1

LA LUCE COME SEGNO DEL PROGETTO

2010 (22)

50052 Certaldo (FI)

Lo studio con cui sono state studiate le singole parti della casa conferisce all’abitazione una peculiarità unica in quanto ogni parte dell’edificio possiede particolari e dettagli architettonici originali.

CONTATTAMI

Sending

©2019 Atopway

Log in with your credentials

o    

Forgot your details?

Create Account